Un cenno alla fisiologia respiratoria

resp ita

A livello di alveoli polmonari (l’unità funzionale dove avviene lo scambio dei gas respiratori) i globuli rossi vengono a contatto con cellule dei capillari sanguigni, a loro volta prossime alle cellule dell’endotelio polmonare.

È proprio questa sottile struttura a fogli che consente lo scambio dell’anidride carbonica con l’ossigeno dell’aria: i globuli rossi del sangue hanno la funzione di trasportare l’anidride carbonica dai tessuti ai polmoni, dove è espulsa all’esterno del corpo perché nociva per l’organismo. Nella stessa sede i globuli rossi si caricano dell’ossigeno che, nel loro cammino attraverso i vasi sanguigni, consegneranno alle cellule di tutto il corpo affinché sia consumato per ottenere l’energia necessaria al buon funzionamento delle cellule stesse.

Uno dei più evidenti effetti negativi dell’utilizzo della sigaretta tradizionale è proprio l’aumento di anidride carbonica a livello sanguigno e la conseguente riduzione dell’apporto di ossigeno alle cellule. In presenza di fumo nei polmoni, infatti, i globuli rossi scaricano l’anidride carbonica raccolta nei tessuti e raccolgo nuova anidride carbonica prodotta dalla combustione del tabacco, anziché ossigeno.

Tale dinamica, che causa una serie di problematiche alla salute, non accade in caso di inalazione di vapore prodotto da una sigaretta elettronica poiché quest’ultima non prevede combustione e di conseguenza non genera anidride carbonica. Tuttavia nei liquidi destinati ad inalazione tramite sigaretta elettronica vi sono diversi composti chimici (tra cui gli aromi – anche naturali) che potrebbero avere effetti nocivi.



Successivo >